Piano a induzione quali sono i vantaggi?

PIANO COTTURA A INDUZIONE e IN VETROCERAMICA PERCHE’ SONO DIVERSI?

Apparentemente sono uguali, ma nella realtà funzionano con principi completamente differenti.

neff-piano-a-induzione

Neff – piano a induzione

I nuovi piani ad induzione, diversamente dagli ormai obsoleti vetroceramica, non si surriscaldano in superficie ed hanno consumi ridotti.

Quali sono i veri vantaggi:

– la possibilità di avere una cottura molto lenta, equivalente al “bagnamaria”
– nel risparmio dei consumi in quanto il tempo di cottura si dimezza
– la cottura è omogenea in tutta la pentola per una cottura perfetta
– la facile pulizia della piastra in quanto i cibi e gli schizzi non la incrostano perché appena appena tiepida
– l’impossibilità di scottarsi

Il piano ad induzione funziona seguendo il principio magnetico, il fornello ad induzione è costituito da una bobina entro cui viene fatta scorrere una corrente elettrica alternata o comunque variabile nel tempo.
La corrente che scorre nella bobina produce un campo magnetico variabile nel tempo al pari della corrente che lo genera.
Per la legge di Faraday, una variazione del flusso del campo magnetico nel tempo produce una forza elettromotrice indotta. Questa forza elettromotrice dà luogo a correnti elettriche indotte, chiamate correnti parassite, che finiscono per circolare nel materiale dei recipienti disposti sul fornello e, per effetto Joule, dissipano energia sotto forma di calore provocando il riscaldamento (si tratta di fenomeni dissipativi che, similmente all’attrito in meccanica, dissipano energia sotto forma di calore).

[Fonte Wikipedia: Fornello a Induzione]

LA NUOVA TECNOLOGIA AL SERVIZIO DEL RISPARMIO E DELL’AMBIENTE

L’induzione generando il calore direttamente sul fondo della pentola permette di risparmiare energia e di cucinare più velocemente. Poiché in un piano cottura a induzione il calore si sprigiona soltanto dove è necessario, la cottura risulterà molto più efficace con l’energia impiegata, con conseguenti benefici per l’ambiente e la bolletta.

Ad esempio per la preparazione di un pasto completo bastano solo 2 kW quindi il contatore standard da 3,3 kW è più che sufficiente per il tuo piano a induzione. Inoltre, il piano di induzione sfrutta al massimo la potenza dell’energia elettrica ottenendo lo stesso calore dei piani gas o elettrici, ma in tempi molto più brevi e con un assorbimento del consumo energetico sensibilmente inferiore.

Una vera rivoluzione da NEFF: Flexinduction

Neff porta nei piani a induzione una tecnologia incredibilmente
pratica e vantaggiosa.

La superficie Flexinduction con zona cottura unica, flessibile e senza limiti, per dare libero sfogo alla tua creatività in cucina. L’intera zona cottura illimitata è dotata di sensori estremamente efficienti, piccole bobine che permettono di creare campi elettromagnetici solo laddove poggia la pentola e quindi solo dove serve il calore. così la nuova zona di cottura illimitata può essere utilizzata come 2 singole zone separate, oppure in un’unica zona di cottura flessibile sfruttando l’intera superficie, proprio come nelle cucine dei ristoranti.

Potrai posizionare più pentole contemporaneamente, dalla moka a tazza singola alla teglia da forno, a tuo piacimento, e preparare più pietanze in una volta sola!

 

Scrivi nei commenti i tuoi dubbi e le tue curiosità,

saremo lieti di risponderti!

LILEA DESIGN

Telefono: 0331.274066
e-mail: info@lilea.it
Siamo a Besnate in provincia di Varese

Un pensiero su “Piano a induzione quali sono i vantaggi?

  1. Pingback: Un giorno in NEFF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *